I Cuneesi al Rum

Il cuneese al rum è un tipo di cioccolatino formato da due cialde di meringa che racchiudono una crema pasticcera al cioccolato fondente e rum, il tutto rivestito da uno strato di cioccolato fondente, che si produce a Cuneo

Solitamente è avvolto in carta rossa con scritte dorate.

L’origine dei cuneesi risale a Dronero all’inizio del novecento e, quasi come tutti i più famosi dolcetti, essi nacquero per caso. In particolare dobbiamo i cuneesi a un errore di un pasticcere: Pietro Galletti.

L’idea iniziale di Galletti era quella di creare un dolce al cioccolato arricchito da un intenso sapore al liquore. Dopo vari tentativi ne preparò uno con crema pasticciera, rivestito di cioccolato e colmo di rum.

La crema pasticciera, però, era talmente tanta che, con quella avanzata, si inventò altri dolci tra cui un cioccolatino con piccole meringhe al gusto di cioccolato, bucò le meringhette e mise all’interno la crema pasticciera insaporita con il rum.

Inizialmente ne rimase deluso perché le meringhe non erano più belle croccanti fuori e morbide dentro, ma si presentavano pesanti imbevute completamente dal liquore, così le ricoprì da cioccolato fuso fondente per renderle più appetitose.

Fatti assaggiare ad amici e parenti, questi dolcetti riscossero molto successo tant’è che la vicina città di Cuneo li volle come dolcetti principali del paese battezzandoli proprio “Cuneesi al rum“.

Il pasticcere Andrea Arione, proprietario della pasticceria omonima di Cuneo, fu il primo a brevettare il cuneese diventato poi famoso in tutto il mondo.

Si narra anche che persino Ernest Hemingway, durante un suo viaggio, si fermò apposta a Cuneo per acquistare questi cioccolatini che apprezzò molto.

 

Staff Sapori di Cuneo
Informazioni su Staff Sapori di Cuneo 8 Articoli
La Nostra Passione e la Buona cucina